Comune di Mapello– Informazioni Paese e Turismo

ARTICOLI Mapello  ITINERARI  Mapello  EVENTI  Mapello NEGOZI Mapello  MANGIARE  Mapello  DORMIRE  Mapello  LOCALI  Mapello SERVIZI  Mapello AZIENDE Mapello CASE  Mapello SCUOLE  Mapello ASSOCIAZIONI  Mapello ARTISTI Mapello  WEB CAM Mapello  VIDEO  Mapello

CENNI STORICI:

L’origine del nome ha diverse interpretazioni alcune derivanti dalla presenza in epoca romana di un castrum(accampamento militare che poteva ospitare fino a 6000 uomini) nella zona. A Mapello passava la strada romana che distaccandosi dalla strada militare Bergamo – Como (l’attuale SS 342 Briantea) si collegava con i territori dell’Isola. Renato Verdina attribuisce al latino Manipulus la derivazione del nome, mentre altre versioni fanno risalire il nome allatino “Me Appello”, poiché l’attuale agglomerato sarebbe dovuto essere il luogo dell’appello mattutino per le milizie. Una possibile derivazione latina è Mapalium che vuol dire capanna, dai primi insediamenti abitativi presenti sul territorio. Mapello faceva inoltre parte del ben conservato cardine centuriale Mapello – Bonate Sopra – Bonate Sotto. Altri studiosi parlano di probabili derivazioni da voci lombarde come mappa che significa cavolfiore, a richiamare la forma delle collineai cui piedi sorge il paese. L’area dell’Isola era definita dai Romani Pagus Fortunensis. Fu chiamata poi Pieve di Terno, poiché la giurisdizione plebana della chiesa di Terno comprendeva tutta l’Isola.

ITINERARI

In ambito storico notevole importanza rivestono le due torri che, edificate in epoca medievale, costituiscono, insieme ad alcuni resti delle fortificazioni di quel tempo, un vivo ricordo delle vicende del paese.

Numerosi sono anche i palazzi e le ville presenti sul territorio: il Palazzo Colombo-Zefinetti-Peruta del XVII secolo ed appartenuto a nobili famiglie mapellesi, il Palazzo Scotti che al proprio interno presenta numerosi affreschi di indubbio valore, e la Villa Antona-Traversi-Grismondi che risale al XVIII secolo e possiede una struttura molto scenografica.

In ambito religioso merita menzione la chiesa parrocchiale di San Michele. Edificata verso la fine del XVIII secolo in luogo di un precedente edificio di culto risalente al XII secolo, originariamente era utilizzata come cappelletta del castello medievale, a cui sono poi state apportate modifiche e riparazioni condotte dall’architetto Luca Lucchini diCertenago che l’hanno portata alle attuali dimensioni.

Contiene un organo costruito dalla ditta Locatelli di Bergamo nel 1873, op. 14 e nel 1899. È sulla grandezza di 16 piedi, ha due tastiere di 61 tasti e 1765 canne. L’organo Canto (seconda tastiera) è collocato, a differenza del Grand’Organo, non nella cassa principale, ma in un vano adiacente distante circa 7 metri, che complica notevolmente la meccanica dello strumento ed esalta la bravura del costruttore Giacomo Locatelli.

Il campanile, eretto nel 1837, ospita attualmente un concerto di 8 campane in tonalità Si maggiore fuso da Angelo Ottolina diBergamo nel 1950 a seguito della requisizione bellica del 1943 che causò l’asportazione delle tre campane maggiori per esigenze belliche. Prima del ’43 vi era un concerto sempre di 8 campane fuso da Giovanni Crespi nel 1841.

Inoltre sono presenti il Santuario della Madonna di Prada, la parrocchiale della frazione di Prezzate, dedicata a Sant’Alessandro, e la nuova avveniristica parrocchiale di Valtrighe, in cui spiccano grandi e particolari vetrate.

Sul Campanile del santuario è alloggiato un concerto di 3 Campane in Tonalità di Sib maggiore.Le 2 Campane più piccole sono di pregio perché sono Settecentesche.La prima è del fonditore bergamasco Domenico Morella mentre la seconda è della fonderia Crespi di Crema.

Merita inoltre di essere menzionata la Chiesa Sussidiaria di San Girolamo dove tuttora si svolgono le funzioni feriali.

Popolazione Residente
6.815 (M 3.459, F 3.356)
Densità per Kmq: 801,8
Superficie: 8,50 Kmq
Codici
CAP 24030
Telefonico Prefisso 035
Codice Istat 016132
Codice Catastale E901
Informazioni
Denominazione Abitanti mapellesi
Santo Patrono San Michele Arcangelo
Festa Patronale 29 settembre
Etimologia (origine del nome)
Ha origine non chiara, sulla base della sua posizione su un poggio, si ipotizza possa derivare dal milanese mappa (cavolfiore) o al ticinese mapp (pannocchie di granturco, in riferimento alla forma a cucuzzolo del luogo). Meno condivisa è l’ipotesi che lo vuole derivato dal lombardo mapel (aconito).
Informazioni sui Patroni
Santa Maria Annunciata è Patrona di Carvisi, il Sacro Cuore di Gesù è Patrono di Piana e Volpera, Sant’Alessandro Martire è Patrono di Prezzate, San Zenone V.M. è Patrono di Valtrighe
Località e Frazioni di Mapello
Mapello (capoluogo), Baracche, Cabergnino, Carvisi, Piana, Prezzate, Valtrighe, Volpera
Comuni Confinanti
Ambivere, Barzana, Bonate Sopra, Brembate di Sopra, Palazzago, Ponte San Pietro, Presezzo, Sotto il Monte Giovanni XXIII, Terno d’Isola
Chiese e altri edifici religiosi mapellesi
 Chiesa di San Michele Arcangelo
Il comune è gemellato con
 Sasbach (Germania)

MERCATO SETTIMANALE

Mapello Via S. Alessandro località Prezzate mercoledi 6 Banchi

Numeri utili GENERALI

Carabinieri

112

Polizia Stradale

035.276.300

Polizia di Stato

113

Polizia Locale (centrale operativa) 

035.399.559

Vigili del Fuoco

115

Protezione Civile

035.399.399

Guardia di Finanza

117

Chiamata urgente su n° occupato 

4197

Corpo Forestale

1515

Pronto intervento ASM

800.014.929

Emergenza Sanitaria

118

Guasti fognature, acqua e gas   

035.216.162

Guardia medica

035.455.51.11

Enel (guasti luce) 

803.500

ATB     

035.236.026

Radio Taxi       

035.451.90.90

Pubblicato in Isola Bergamasca, MERCATI BERGAMO e PROVINCIA BERGAMO