Comune di Fara Olivana con Sola – Informazioni Paese e Turismo

ARTICOLI Fara Olivana con Sola   ITINERARI  Fara Olivana con Sola   EVENTI  Fara Olivana con Sola NEGOZI Fara Olivana con Sola   MANGIARE  Fara Olivana con Sola   DORMIRE  Fara Olivana con Sola   LOCALI  Fara Olivana con Sola SERVIZI  Fara Olivana con Sola AZIENDE Fara Olivana con Sola CASE  Fara Olivana con Sola SCUOLE  Fara Olivana con Sola ASSOCIAZIONI  Fara Olivana con Sola ARTISTI Fara Olivana con Sola   WEB CAM Fara Olivana con Sola   VIDEO  Fara Olivana con Sola

CENNI STORICI:

Le origini di Fara Olivana risalgono tra il VI ed il VII secolo, durante l’epoca dei Longobardi. Questo si evince dall’origine etimologica del nome che starebbe ad indicare una fara, ovvero una tribù longobarda legata da vincoli di parentela, discendente da tale Olivano. Sempre in epoca longobarda vi è inoltre il culto devozionale a Santa Fara.

Il primo documento scritto che attesta l’esistenza del borgo risale invece all’anno 915, durante il periodo feudale, nel quale il borgo era inglobato nel Sacro Romano Impero. Inizialmente la gestione del territorio venne affidata dagli imperatori direttamente alla diocesi di Cremona, a cui in seguito subentrò la famiglia dei Da Rudiano. In quei tempi sorsero numerose fortificazioni volte alla difesa del territorio, tra cui anche un castello, di cui ora non esistono resti, probabilmente collocato presso la Cascina Superba. Il tutto al fine di proteggere il territorio e gli abitanti dalle lotte fratricide tra i guelfi ed i ghibellini, che a lungo funestarono la vita del paese, al punto di provocarne la distruzione tra ilXIV ed il XV secolo.

La ricostruzione fu lenta e faticosa, al termine della quale, nel XV secolo il potere passò nelle mani della Repubblica di Venezia, che compì numerosi interventi volti al miglioramento delle condizioni sociali e lavorative, dissodando terreni e costruendo canali per l’irrigazione, tra i quali il fosso bergamasco, che delimitava i territori della Serenissima nonché i confini amministrativi del paese a sud e ad est. Da allora il paese ha mantenuto una forte connotazione e tradizione rurale, con l’agricoltura attività predominante. A tal riguardo le cronache riportano che Fara fu uno dei primi paesi in Europa ad adottare la coltivazione di granoturco.

I successivi regimi si susseguirono senza riguardare direttamente questo piccolo comune, che seguì le sorti del resto della provincia.

Popolazione Residente
1.293 (M 676, F 617)
Densità per Kmq: 262,3
Superficie: 4,93 Kmq
Codici
CAP 24058
Telefonico Prefisso 0363
Codice Istat 016097
Codice Catastale D491
Informazioni
Denominazione Abitanti faresi
Santo Patrono Santo Stefano
Festa Patronale 6 agosto
Etimologia (origine del nome)
La prima parola risale al longobardo fara, dal germanico faran, andare con un mezzo di trasporto e significa “spedizione militare”, poi insediamento con scopi militari, poi piccolo nucleo demografico e fondiario. La specifica Oliviana deriva da Libana per Liviana, dal nome latino di persona LiviusSola corrisponde al lombardo soeula suola, con significato oscuro.
Il Comune di Fara Olivana con Sola fa parte di:
 Parco del Serio
Comuni Confinanti
Bariano, Castel Gabbiano (CR), Covo, Fornovo San Giovanni, Isso, Mozzanica, Romano di Lombardia
Chiese e altri edifici religiosi faresi
 Chiesa parrocchiale di Santo Stefano
 Chiesa parrocchiale di San Lorenzo di Sola

Numeri Utili

Scuola dell’Infanzia Legale Parificata “MARIA IMMACOLATA”
Sola
Tel/Fax 0363/938331
Scuola.materna@katamail.it
Scuola Primaria di Primo Grado  “ A. De Gasperi”
Fara Olivana
Tel/Fax  0363/938520
Scuola Primaria di Secondo Grado “L. Lotto”
Covo
Tel. 0363/93285
Biblioteca Comunale
Sola
Tel. 0363/998018
Ambulatorio Medico
Sola
Tel. 0363/938753
Medico di continuità assistenziale (ex guardia medica)   Tel. 035.3535
     
Farmacia  S.Antonio Sola Tel. 0363/908995
Parrocchia Santo Stefano Primo Martire
Fara Olivana
Tel. 0363/93107
Parrocchia San Lorenzo Martire
Sola
Tel/Fax 0363/938925
Sezione AVIS
Sola Tel. 0363 938018

Numeri utili GENERALI

Carabinieri

112

Polizia Stradale

035.276.300

Polizia di Stato

113

Polizia Locale (centrale operativa) 

035.399.559

Vigili del Fuoco

115

Protezione Civile

035.399.399

Guardia di Finanza

117

Chiamata urgente su n° occupato 

4197

Corpo Forestale

1515

Pronto intervento ASM

800.014.929

Emergenza Sanitaria

118

Guasti fognature, acqua e gas   

035.216.162

Guardia medica

035.455.51.11

Enel (guasti luce) 

803.500

ATB     

035.236.026

Radio Taxi       

035.451.90.90

Pubblicato in Bassa Pianura Bergamasca, Pianura Bergamasca e PROVINCIA BERGAMO