Comune di Presezzo – Informazioni Paese e Turismo Isola Bergamasca

ARTICOLI Presezzo  ITINERARI  Presezzo  EVENTI  Presezzo NEGOZI Presezzo  MANGIARE  Presezzo  DORMIRE  Presezzo  LOCALI  Presezzo SERVIZI  Presezzo AZIENDE Presezzo CASE  Presezzo SCUOLE  Presezzo ASSOCIAZIONI  Presezzo ARTISTI Presezzo  WEB CAM Presezzo  VIDEO  Presezzo

Presezzo ha una storia abbastanza lunga: si sa della sua esistenza fin dai tempi dei Romani. A quell’epoca il nome del paese derivava dalla parola latina Praesidium. Il nome fu mutato solo nel 1263. L’origine romana del comune si può capire dal fatto che nello stemma comunale vi è la scritta SPQR, che si trova nella parte bassa dello stemma. L’attuale territorio comunale è il risultato dell’unione di due comuni, Capersegno e Presezzo, che si sono uniti nel XIII secolo. Capersegno rappresenta la parte più antica del comune; in quel territorio sorgeva un castello, di cui ora rimangono alcuni resti. Sull’origine del nome di Capersegno vi sono alcune diverse ipotesi. La prima è che indicasse la strada per Trezzo, e il torione del castello rappresentava un punto di riferimento per i viaggianti. Un altro possibile significato di “Capersegno” è una variazione di “CapraSegno“, in quanto pare che la famiglia più importante del borgo avesse nel proprio stemma una capra; da qui allora il nome.

La storia di Presezzo durante in Medioevo è molto simile e legata a quella del capoluogo della provincia. Come gran parte della Lombardia, il comune è stato invaso dai Longobardi e dai Franchi, che si sono alternati nel dominio della zona.

Verso il XVI secolo la zona si impoverì fortemente a causa delle numerose guerre che coinvolsero gli Stati confinanti all’Italia e anche i milanesi e veneziani. Una svolta verso la normalità si ebbe sotto il governo dei veneziani, anche se il potere della Serenissima si fece sempre meno sentire. Ciò causò la crescita del potere dei Signori e della borghesialocale.

Un’altra piaga per il territorio fu l’epidemia di peste che si ebbe nel 1630 e che fu notata per la prima volta da Giovanni Maria Mazzi.

Successivamente il territorio presezzese e quello limitrofo fu ceduto all’Austria dal Regno d’Italia, in seguito al Trattato di Campoformio. Durante il fascismo il territorio era ancora piuttosto rurale e uno sviluppo del territorio si ebbe solo alcuni anni dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Monumenti e luoghi d’interesse

 

In ambito religioso molto importante è la parrocchiale di San Fermo e Rustico. Edificata nel 1875 in luogo di un precedente edificio di culto, presenta numerose opere dedicate ai due santi protettori ricavate dalla precedente parrocchiale. La chiesa possiede un organo modificato dai fratelli Serassi intorno al 1801. L’organo è stato completamente restaurato nel 1984.

Il sagrato è stato recentemente riustrutturato, lastricato e adornato da due olivi

Altre importanti costruzioni sono il Palazzo Furietti-Carrara, che si affaccia sulla via principale ed è di costruzione seicentesca, restaurato tra il 1997 e il 1999. Il palazzo conteneva un ciclo di pregevoli affreschi di Gian Paolo Cavagna che, nonostante fossero sotto tutela del ministero competente, furono strappati tra il 1939 e il 1942 dagli ultimi proprietari del palazzo e tuttora dispersi. Degli affreschi rimangono solo delle fotografie in bianco e nero.

Di origine medievale sono invece i resti del castello di Capersegno ancora circondato da abitazioni coeve, utilizzate dai coloni.

A Presezzo si trova inoltre una caserma militare in disuso, intitolata alla medaglia d’oro al valore militare Riccardo Moioli, fante italianoperito in Grecia nel 1944, nel corso della seconda guerra mondiale. Moioli, nonostante colpito una prima volta all’occhio da un proiettile nemico, continuò nella battaglia, finché non venne raggiunto da un secondo colpo, questa volta fatale, che lo uccise. Le sue ultime parole furono “Viva l’Italia” e proprio per questo gli è stato attribuito questo importante riconoscimento.

Il passaggio della caserma dallo Stato al Comune è stato portato a termine il 25 novembre 2006, quando il vice-ministro dell’Economia ha firmato il decreto che autorizza l’Agenzia del Demanio a cedere la struttura al Comune. Dei circa 32.000 m² della costruzione saranno ceduti al comune ed i restanti 10.000 m² saranno venduti a privati. Termina così un iter iniziato nel 1993. È alle fasi finali il progetto per la riqualificazione dell’area.

Polo scolastico

A Presezzo è situato un importante polo scolastico formato da due diversi istituti: l'”ISISS Giovanni Maironi da Ponte” e l'”ISISS Betty Ambiveri”. Il primo si estende solo sul territorio presezzese, con un Liceo scientifico e con un Istituto Tecnico Commerciale, ovvero la scuola per ragionieri. L’istituto “Betty Ambiveri” invece ha nel territorio di Presezzo tre scuole: il Liceo socio-psicopedagogico, la nuova denominazione delle magistrali, e due scuole professionali, un IPSIA Meccanico e uno Elettrico- Elettronico; a Ponte San Pietro, invece, ha sede la scuola Aziendale Turistica, facente parte sempre del “Betty Ambiveri”. Attualmente il Betty-Ambiveri di Presezzo sta subendo dei lavori di ampliamento da parte della Provincia di Bergamo. Probabilmente sarà costruita una palestra, dato che attualmente gli studenti del Betty-Ambiveri sono costretti ad utilizzare la palestra del Maironi da Ponte, o palestre di scuole medie dei paesi limitrofi.

Con la presenza di numerosi istituti superiori, Presezzo risulta un punto di riferimento per i comuni del Consorzio dell’Isola bergamasca; la scuola media, invece, è situata in via Montessori.

Popolazione Residente
4.898 (M 2.382, F 2.516)
Densità per Kmq: 2.299,5
Superficie: 2,13 Kmq
Codici
CAP 24030
Telefonico Prefisso 035
Codice Istat 016176
Codice Catastale H046
Informazioni
Denominazione Abitanti presezzini
Santo Patrono Santi Fermo e Rustico
Festa Patronale 9 agosto
Compatrono Sacra Famiglia (località Ghiaie)
Etimologia (origine del nome)
E’ un riflesso del latino praesidium, nel significato di “corpo di guardia”.
Località e Frazioni di Presezzo
Ghiaie di Presezzo
Comuni Confinanti
Bonate SopraMapelloPonte San Pietro

MERCATO SETTIMANALE

Presezzo Via Olimpia lunedi 22 Banchi

Numeri utili GENERALI

Carabinieri

112

Polizia Stradale

035.276.300

Polizia di Stato

113

Polizia Locale (centrale operativa) 

035.399.559

Vigili del Fuoco

115

Protezione Civile

035.399.399

Guardia di Finanza

117

Chiamata urgente su n° occupato 

4197

Corpo Forestale

1515

Pronto intervento ASM

800.014.929

Emergenza Sanitaria

118

Guasti fognature, acqua e gas   

035.216.162

Guardia medica

035.455.51.11

Enel (guasti luce) 

803.500

ATB     

035.236.026

Radio Taxi       

035.451.90.90

Pubblicato in Isola Bergamasca, Lunedì Mercati Bergamo, MERCATI BERGAMO e PROVINCIA BERGAMO

SPONSOR di Presezzo – Vuoi sostenere la pagina del tuo comune?

INFORMAZIONI

Attività PresezzoNegozi PresezzoAziende PresezzoServizi PresezzoLocali PresezzoRistoranti PresezzoPizzerie PresezzoItinerari PresezzoPaese PresezzoComune PresezzoDove andare PresezzoInformazioni PresezzoNotizie Presezzo Info Presezzo Storia PresezzoPersonaggi Presezzo Numeri Utili Presezzo Curiosità Presezzo Popolazione Presezzo Frazioni Presezzo Vivere Presezzo Informazioni Turistiche Presezzo Presezzo Comune Presezzo Informazioni Presezzo Paese Presezzo Fotografie Immagini PresezzoPresezzo FotografieFoto PresezzoEventi PresezzoScuole PresezzoAssociazioni PresezzoHotel PresezzoDove Dormire PresezzoOggi PresezzoDove Mangiare Presezzo