Comune di Zogno – Informazioni Paese e Turismo Valle Brembana

ARTICOLI Zogno  ITINERARI  Zogno  EVENTI  Zogno NEGOZI Zogno  MANGIARE  Zogno  DORMIRE  Zogno  LOCALI  Zogno SERVIZI  Zogno AZIENDE Zogno CASE  Zogno SCUOLE  Zogno ASSOCIAZIONI  Zogno ARTISTI Zogno  WEB CAM Zogno  VIDEO  Zogno

CENNI STORICI:

Toponimo

Piuttosto oscura è l’origine etimologica del toponimo. Forse deriva da un aggettivo in “ogno” da “zov” (“giogo”), come a dire il paese del valico, oppure da un nome personale “Juvonius” supponibile accanto a “Juvenius”. Sopra Zogno è un villaggio detto Sum Zogno, cioè Sommo Zogno e questo confermerebbe l’etimo daJogonius. Un riscontro si ha anche nel cognome più ricorrente nel Comune, Sonzogni.

La zona dove sorge il paese era abitata sin dai tempi preistorici come attestano i reperti ritrovati in una caverna del luogo, chiamata “Büsa dell’Andrea”.

Il Medioevo

Esistono documenti risalenti alla fine del XII secolo che testimoniano l’esistenza di Zogno come Comune rurale: nellaStoria di Zogno e di alcune terre vicine di Bortolo Belotti si legge che una pergamena del Monastero di Astino del 1220 cita Giovanni Geze come “Console” di Zogno.

Zogno divenne centro importante sotto la dominazione di Venezia. Nei secoli passati la popolazione era impiegata prevalentemente in agricoltura, nell’allevamento del bestiame e nella pastorizia, anche se non mancavano attività artigianali legate alla filatura della lana, del lino e alla tessitura dei panni.

L’età contemporanea

Nella frazione di Poscante il 18 dicembre 1773, nacque il famoso brigante Vincenzo Pacchiana (paci Paciana) il Robin Hood italiano che rubava ai ricchi, e dava veramente ai poveri. Denominato dai suoi contemporanei: re della strada, re della montagna. Durante il XIX secolo presero piede le industrie della carta e del cemento. Oggi grazie ad uno sviluppo costante, sia in campo economico (importante ad esempio la Manifattura Valle Brembana, una industria tessile tutt’oggi esistente) che urbanistico, Zogno è il paese più popoloso della Valle Brembana con numerose attività commerciali, industrie tessili, estrattive, artigianato del legno e imprese edili.

Con Regio Decreto del 16 febbraio 1928 al Comune di Zogno vennero accorpati i Comuni finitimi di Stabello, Poscante, Grumello de’ Zanchi, Endenna, Somendenna e Spino al Brembo

ITINERARI DI ZOGNO:

Le grotte delle Meraviglie : vedi scheda

Chiesa parrocchiale di San Lorenzo

In posizione dominante sorge la quattrocentesca chiesa parrocchiale di San Lorenzo, sorta sulle rovine del medievalecastello di parte guelfa, distrutto dai Visconti prima di consegnarlo alla repubblica veneta, dopo la pace di Lodi.

L’interno custodisce la serie seicentesca dei Misteri del Rosario di Francesco Zucco, una Madonna col Bambino diFrancesco Lavagna ed un dipinto di Vincenzo Angelo Orelli raffigurante Santa Margherita da Cortona.

Il Museo della Valle, situato in un edificio seicentesco del centro storico, espone in dodici sale una ricca serie di reperti sulla società agricola e contadina della valle.

Museo di San Lorenzo

È da ricordare inoltre il Museo di San Lorenzo, allestito presso la chiesa parrocchiale, che raccoglie testimonianze di carattere religioso della Valle Brembana.

Villa Belotti

La villa zognese, che dal 1985 ospita la Biblioteca Comunale “Bortolo Belotti”, venne realizzata nel 1906 per il notaio Ulisse Cacciamali dall’architetto bergamasco Giovanni Barboglio, autore a Zogno anche di edifici pubblici e della vecchia scalinata alla parrocchiale, ma più famoso in Lombardia per la costruzione o il restauro di chiese.

Nel 1913 la acquistò Bortolo Belotti, interessato ad avere un punto d’appoggio per affrontare l’impegnativa campagna elettorale per il seggio parlamentare che lo vedeva contrapposto al deputato uscente Egildo Carugati, appoggiato dai liberali di Giovanni Giolitti e dai cattolici. Su richiesta del Belotti, il Barboglio trasformò l’abitazione da civile in signorile, con il recupero del seminterrato e la costruzione di uno studio esterno e di un portichetto. Contemporaneamente, l’ampio prato a sud dell’abitazione veniva trasformato in giardino con alberi pregiati, vialetti e gradinate. La cura della villa e del giardino accompagnò il successo politico di Bortolo Belotti che, da giovanissimo deputato, divenne sottosegretario, ministro e leader della sinistra liberale. L’opposizione al fascismo ne determinò l’allontanamento dalla politica attiva e, quasi come compensazione, Belotti iniziò ad intervenire sul giardino e ad arricchirlo di opere d’arte particolarmente significative. Gli interventi si susseguirono in tre fasi principali. Particolarmente ricca è la prima fase (1928-29) con l’ideazione del Convito dei Grandi Brembani, 11 busti di uomini di grande fama di famiglia originaria della Val Brembana, eseguiti dallo scultore bergamasco Nino Galizzi. Il secondo periodo (1931-33) è contrassegnato dall’edificazione dell’edicola della Madonna, dalle statue dei leoni e del busto del gioppino. Poche, ma sempre interessanti, sono le realizzazioni dell’ultimo periodo (1934-40): la statua della Fede, l’epigrafe “Hyeme et arstate” che richiama il senso del “Saluto dell’ospite” e la lapide tesseca.

Popolazione Residente
9.029 (M 4.399, F 4.630)
Densità per Kmq: 259,0
Superficie: 34,86 Kmq
Codici
CAP 24019
Telefonico Prefisso 0345
Codice Istat 016246
Codice Catastale M184
Informazioni
Denominazione Abitanti zognesi
Santo Patrono San Lorenzo
Festa Patronale 10 agosto
Etimologia (origine del nome)
Potrebbe derivare dal dialetto zov (giogo), con l’aggiunta del suffisso -ogno, con significato di: “Paese del valico”.
Il Comune di Zogno fa parte di:
 Comunità Montana Valle Brembana
Località e Frazioni di Zogno

Spino al Brembo, Ambria, Endenna, Somendenna, Miragolo San Marco, Miragolo San Salvatore, Poscante, Grumello dè Zanchi, Stabello

Endenna Il nome di Endenna deriva dall’etrusco (Endina). Inizialmente Endenna e Somendenna formavano un unico territorio diviso in uno superiore (summa Endenna) e inferiore (Endenna). Endenna appareva agli atti come feudo dei Conti Mozzo. Altitudine della frazione s.l.m. 420 m.  
   
Somendenna Vale quanto scritto per Endenna, la sua chiesa e’ dedicata a San Giacomo Maggiore. Posizione panoramica, la frazione e’ a 672 metri s.l.m. 

Grumello de Zanchi Posto su una piccola altura, prende il nome dalla sua posizione e per distinguerlo da gli altri grumelli, gli venne lasciato il nome della famiglia che lo abito’. “Grumulus Zancorum” grumulus significa altura e Zancorum per la parentela dè Zanchi, antica famiglia. Piccola frazione posta a pochi kilometri dal centro di Zogno ad un altitudine di 408 metri s.l.m.  
clicca sulla foto per vederla in grande schermo 
    
Poscante Etimologia “post Cantum” cioe’ dietro il Canto Alto, questo spiega l’appartenenza all’epoca a Sorisole. La divisione avviene nel 1250. Poscante ebbe la sua parrocchia autonoma solo nel 1447. In questo anno viene trasformata, ampliata e forse anche consacrata dal Vescovo Polidoro. Poscante patria dei famosi “Biligoc” e luogo d’origine del mitico Pacì Paciana (ol Padru’ dè la Val Brembana). Altitudine di 406 m s.l.m.  

Stabello L’etimologia della parola viene fatta risalire dal Ruggeri da Stabel, cioe’ piccola stalla. Le costruzioni in parte ancora esistenti ricordano nei muri di pietra squadrata , castelli e fortilizi. Un documento attesta che i Monaci di Astino avevano numerosi possedimenti a Stabello e tistimone di questo e’ l’omonima piazza. Dal 1263 al 1484 Stabello e’ unito a Sedrina con essa lotta nelle file dei Ghibellini e nel 1393 verra’ bruciato e devastato dai Guelfi. La frazione domina tutto il paese di Zogno ,  altitudine 380 m s.l.m.  
  
Spino al Brembo Un documento porta indicazioni di un Monte Spini e di Montis Spini, al tempo appartenente a Bracca e Lepreno. La chiesa di Spino dedicata a S. Alessandro e’ di origine antica e viene rifatta nel 1761. Spino va’ dalla statale (bivio val Serina) alla frazione vera e propria posta a 470 m s.l.m. 

Comuni Confinanti
AlguaAlzano LombardoBraccaCosta SerinaNembroPonteranicaSan Pellegrino TermeSedrinaSorisoleVal Brembilla
Musei nel Comune di Zogno
 Museo del Soldato
 Museo della Valle
 Museo della Vicaria di San Lorenzo
Ville e Palazzi
 Villa Belotti
 Palazzo Rimani
Chiese e altri edifici religiosi zognesi
 Convento di Romacolo (XV secolo)
 Chiesa parrocchiale di San Lorenzo Martire
Luoghi di Interesse
 Grotte delle Meraviglie

MERCATO SETTIMANALE

Zogno Piazzale Genieri d’Italia sabato 60 Banchi

Numeri utili GENERALI

Carabinieri

112

Polizia Stradale

035.276.300

Polizia di Stato

113

Polizia Locale (centrale operativa) 

035.399.559

Vigili del Fuoco

115

Protezione Civile

035.399.399

Guardia di Finanza

117

Chiamata urgente su n° occupato 

4197

Corpo Forestale

1515

Pronto intervento ASM

800.014.929

Emergenza Sanitaria

118

Guasti fognature, acqua e gas   

035.216.162

Guardia medica

035.455.51.11

Enel (guasti luce) 

803.500

ATB     

035.236.026

Radio Taxi       

035.451.90.90

 
UFFICIO SEGRETERIA COMUNALE
 

Sede:
Piazza Italia, 8 – Palazzo Rimani
24019 Zogno (Bg)

Telefono: 0345 55009
Fax:
0345 93406
E-mail: segreteria@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
9.00 – 12.30 chiuso
MARTEDI’
9.00 – 12.30 chiuso
MERCOLEDI’
9.00 – 12.30 chiuso
GIOVEDI’
chiuso 16.00 – 18.00
VENERDI’
9.00 – 12.30 chiuso
SABATO chiuso chiuso

UFFICIO ANAGRAFE 
 

Sede:
Viale M.della Libertà, 27
24019 Zogno (Bg)

Telefono: 0345 55025
Fax:
0345 55052
E-mail: anagrafe@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
8.30 – 12.30
chiuso
MARTEDI’
8.30 – 12.30
chiuso
MERCOLEDI’
8.30 – 12.30
chiuso
GIOVEDI’
8.30 – 12.30
16.00 – 18.00
VENERDI’
8.30 – 12.30
chiuso
SABATO
8.30 – 12.00
chiuso

UFFICIO COMMERCIO
 

Sede:
Piazza Italia, 8 – Palazzo Rimani
24019 Zogno (Bg)

Telefono: 0345 55009
Fax:
0345 93406
E-mail: segreteria@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
MARTEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
MERCOLEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
GIOVEDI’
chiuso
16.00 – 18.00
VENERDI’
9.00 – 12.30
chiuso
SABATO
chiuso
chiuso

UFFICIO LAVORI PUBBLICI – GESTIONE DEL TERRITORIO 

Sede:
Piazza Italia, 8 – Palazzo Rimani -2° p.
24019 Zogno (Bg)

Telefono: 0345 55023 – 55029
Fax:
0345 93406
E-mail: lavoripubblici@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
9.00 -12.30
chiuso
MARTEDI’
9.00 -12.30
chiuso
MERCOLEDI’
9.00 -12.30
chiuso
GIOVEDI’
chiuso
16.00 – 18.00
VENERDI’
9.00 -12.30
chiuso
SABATO
chiuso
chiuso

UFFICIO EDILIZIA PRIVATA – GESTIONE DEL TERRITORIO 

Sede:
Piazza Italia, 8 – Palazzo Rimani – p.t.
24019 Zogno (Bg)

Telefono: 0345 55026
Fax: 0345 93406
E-mail: ediliziaprivata@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
9.00 -12.30
chiuso
MARTEDI’
9.00 -12.30
chiuso
MERCOLEDI’
chiuso
chiuso
GIOVEDI’
chiuso
16.00 – 18.00
VENERDI’
9.00 -12.30
chiuso
SABATO
chiuso
chiuso
 
  

UFFICIO SERVIZI SOCIALI
 

Sede:
Piazza Italia, 8 – Palazzo Rimani -3° p.
24019 Zogno (Bg)

Telefono: 0345 55062
Fax:
0345 93406 
E-mail: servizisociali@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
9.00 – 11.30
chiuso
MARTEDI’
chiuso
chiuso
MERCOLEDI’
9.00 – 11.30
chiuso
GIOVEDI’
chiuso
chiuso
VENERDI’
chiuso
chiuso
SABATO
chiuso
chiuso

UFFICIO RAGIONERIA
 

Sede:
Piazza Italia, 8 – Palazzo Rimani 2° piano
24019 Zogno (Bg)

Telefono: 0345 55007
Fax:
0345 55050
E-mail: finanziario@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
MARTEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
MERCOLEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
GIOVEDI’
chiuso
16.00 – 18.00
VENERDI’
9.00 – 12.30
chiuso
SABATO
chiuso
chiuso


UFFICIO TRIBUTI

 

Sede:
Piazza Italia, 8 – Palazzo Rimani 2° piano
24019 Zogno (Bg)

Telefono: 0345 55007
Fax: 0345 93406
E-mail: finanziario@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
MARTEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
MERCOLEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
GIOVEDI’
chiuso
16.00 – 18.00
VENERDI’
9.00 – 12.30
chiuso
SABATO
chiuso
chiuso


BIBLIOTECA

 

Biblioteca Comunale Bortolo Belotti
Sede:
Piazza B. Belotti
24019 Zogno (Bg)

Telefono: 0345 91044
Fax:
0345 91044
E-mail: biblioteca@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
chiuso
chiuso
MARTEDI’
chiuso
14.00 -18.30
MERCOLEDI’
9.30 – 12.30
14.00 -18.30
GIOVEDI’
9.30 – 12.30
14.00 -18.30
VENERDI’
9.30 – 12.30
14.00 -18.30
SABATO
9.30 – 12.30
chiuso


POLIZIA LOCALE

Sede:
Viale Martiri della Libertà, 27
24019 Zogno (Bg)

Telefono: 0345 55022
Fax:
0345 55021
E-mail: polizialocale@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
8.30 – 9.30
chiuso
MARTEDI’
8.30 – 9.30
chiuso
MERCOLEDI’
8.30 – 9.30
chiuso
GIOVEDI’
8.30 – 9.30
16.30 – 17.30
VENERDI’
8.30 – 9.30
chiuso
SABATO
chiuso
chiuso

UFFICIO SCUOLA – SERVIZIO ISTRUZIONE E CULTURA

Sede:
Piazza Italia, 8 – Palazzo Rimani – 2° piano
24019 Zogno (Bg)

Telefono:
0345 55007
Fax:
0345 93406
E-mail: finanziario@comune.zogno.bg.it

Orari di apertura
LUNEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
MARTEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
MERCOLEDI’
9.00 – 12.30
chiuso
GIOVEDI’
chiuso
16.00 – 18.00
VENERDI’
9.00 – 12.30
chiuso
SABATO
chiuso
chiuso

 

Scrivi Recensione

commenti

Pubblicato in Bassa Valle Brembana, MERCATI BERGAMO, PROVINCIA BERGAMO, Sabato Mercati Bergamo, Valle Brembana e Zogno

SPONSOR di Zogno – Vuoi sostenere la pagina del tuo comune?

INFORMAZIONI

Attività ZognoNegozi ZognoAziende ZognoServizi ZognoLocali ZognoRistoranti ZognoPizzerie ZognoItinerari ZognoPaese ZognoComune ZognoDove andare ZognoInformazioni ZognoNotizie Zogno Info Zogno Storia ZognoPersonaggi Zogno Numeri Utili Zogno Curiosità Zogno Popolazione Zogno Frazioni Zogno Vivere Zogno Informazioni Turistiche Zogno Zogno Comune Zogno Informazioni Zogno Paese Zogno Fotografie Immagini ZognoZogno FotografieFoto ZognoEventi ZognoScuole ZognoAssociazioni ZognoHotel ZognoDove Dormire ZognoOggi ZognoDove Mangiare Zogno