Comune di Morengo– Informazioni Paese e Turismo

ARTICOLI Morengo  ITINERARI  Morengo  EVENTI  Morengo NEGOZI Morengo  MANGIARE  Morengo  DORMIRE  Morengo  LOCALI  Morengo SERVIZI  Morengo AZIENDE Morengo CASE  Morengo SCUOLE  Morengo ASSOCIAZIONI  Morengo ARTISTI Morengo  WEB CAM Morengo  VIDEO  Morengo

CENNI STORICI:

Alcuni reperti lapidei ritrovati nel territorio di Morengo dimostrano la presenza umana in epoca preistorica. La zona ove sorge l’attuale cittadina era probabilmente situata lungo una direttrice ditransumanza, ed è probabile che vi si trovasse una stazione di sosta che possa avere dato luogo ai primi insediamenti stabili.

In età romana Morengo rientrava nella centuriazione della pianuradi Bergamo, ed acquisì una particolare importanza grazie alla sua collocazione lungo la linea di comunicazione Crema-Bergamo; la conformazione orografica del suo territorio la rendeva adatta allo sfruttamento agricolo.

Resti di manufatti edili, oltre che di mura, testimoniano la presenza di una villa romana.

Nel 1958 e nel 1979 sono state trovate, durante dei lavori agricoli e delle ricerche specifiche, delle monete di epoca romana, datate tra il 138 e il 193 d.C., oggi conservate nel Museo Archeologico di Bergamo.

Sono presenti anche segni del passaggio dei Longobardi, come si evince dal significato del toponimo: Morengo, difatti sta a significare proprietà di tale Moro, con la caratteristica desinenza longobarda -engo.

Il successivo periodo medievale vide il paese al centro di numerose dispute tra le opposte fazioni guelfe e ghibelline, che spesso degeneravano in cruenti scontri: a tal riguardo sorsero numerose fortificazioni difensive su tutto il territorio comunale.

Nel corso del XV secolo il borgo venne inserito nella Repubblica di Venezia la quale, al fine di stabilire in modo definitivo i propri confini territoriali con il Ducato di Milano, fece costruire il fosso bergamasco, canale che lambiva anche il territorio di Morengo, delimitandolo ad ovest.

I secoli successivi non videro episodi di riguardo nel paese di Morengo, che seguì le sorti politiche del resto della provincia bergamasca.

COSA VISITARE:
Morengo, in provincia di Bergamo, fu all’epoca medievale un importante luogo di contrasto tra guelfi e ghibellini. Oggi, purtroppo, le mura fortificate che racchiudevano il borgo sono andate distrutte pressoché completamente. Gli unici ruderi del fortilizio centrale sono ancora visibili presso la corte Giovanelli dove sorge l’omonimo palazzo diventato sede del municipio. Là vicino si può visitare anche la Chiesa Parrocchiale di San Salvatore contenente una serie di dipinti di scuola veneziana. Meno rilevanti ma comunque da visitare, se si ha tempo, anche l’Oratorio della Santa Casa di Loreto, la chiesetta di San Rocco e la chiesetta di San Giovanni tutti di piccole dimensioni ma molto caratteristici.
Da non perdere:
  • Borgo medievale
  • Chiesa di San Salvatore
  • Villa Giovanelli
 
 
Morengo Via Locatelli Via Don A. Angioletti venerdi 08:00/13:00 15 Banchi

Numeri utili GENERALI

Carabinieri

112

Polizia Stradale

035.276.300

Polizia di Stato

113

Polizia Locale (centrale operativa) 

035.399.559

Vigili del Fuoco

115

Protezione Civile

035.399.399

Guardia di Finanza

117

Chiamata urgente su n° occupato 

4197

Corpo Forestale

1515

Pronto intervento ASM

800.014.929

Emergenza Sanitaria

118

Guasti fognature, acqua e gas   

035.216.162

Guardia medica

035.455.51.11

Enel (guasti luce) 

803.500

ATB     

035.236.026

Radio Taxi       

035.451.90.90

Pubblicato in Bassa Pianura Bergamasca, MERCATI BERGAMO, Pianura Bergamasca, PROVINCIA BERGAMO e Venerdì Mercati Bergamo