Comune di Barbata – Informazioni Paese e Turismo Pianura Bergamasca

ARTICOLI Barbata   ITINERARI  Barbata   EVENTI  Barbata NEGOZI Barbata   MANGIARE  Barbata   DORMIRE  Barbata   LOCALI  Barbata SERVIZI  Barbata AZIENDE Barbata CASE  Barbata SCUOLE  Barbata ASSOCIAZIONI  Barbata ARTISTI Barbata   WEB CAM Barbata   VIDEO  Barbata

CENNI STORICI:

I primi insediamenti che interessarono il territorio di Barbata furono quelli di alcune piccole tribù del popolo dei Liguri, seguiti dagli Etruschi prima e dai Galli Cenomani poi. Tuttavia in tal senso non esistono ritrovamenti che diano la certezza di queste origini, che vengono dedotte dalla storia dei vicini paesi, interessati da sempre dagli stessi flussi migratori.

La prima vera opera di urbanizzazione fu invece opera dei Romani, che vi istituirono diversi presidi militari, come si può evincere dalla vicinanza con un importante crocevia di strade che, collegando gli estremi della pianura padana, rendeva la zona particolarmente importante sia dal punto di vista militare che da quello dei trasporti.

Si succedettero quindi le dominazioni dei Longobardi e dei Franchi. A questo periodo risale il primo documento scritto che attesta l’esistenza del toponimo Barbata: risalente all’anno 875, cita che i diritti sulla curte de Barbada venivano confermati da Lotario I al monastero bresciano di Santa Giulia. Tale concessione venne confermata per un secolo, come riportato da un atto del 950.

In quegli anni cominciarono a verificarsi scontri fratricidi tra le diverse anime della popolazione: quella guelfa e quellaghibellina.

Già nel IX secolo infatti il borgo era circondato da una fortificazione, che venne progressivamente ampliata tra il XIV ed il XV secolo: oggi sono visibili solo alcune tracce della torre d’ingresso e della merlatura del fortilizio originario, che venne inglobato in un cascinale.

Dopo una breve parentesi comunale il potere finì nelle mani dei Visconti, importante famiglia di Milano, mentre nel XV secolo passò nelle mani della Repubblica di Venezia, che compì numerosi interventi volti al miglioramento delle condizioni sociali e lavorative, dissodando terreni e costruendo canali per l’irrigazione. Da allora il paese ha mantenuto una forte connotazione e tradizione rurale, con l’agricoltura attività predominante.

Tuttavia in questi anni il paese, come gran parte dei borghi della pianura bergamasca posti nelle vicinanze del confine, dovette subire le scorrerie dei milanesi che, ancora soggetti all’influenza dei Visconti, erano intenzionati a riprendersi questi territori, compiendo anche atti di rappresaglia contro la popolazione.

I successivi regimi si susseguirono senza riguardare direttamente questo piccolo comune, che seguì le sorti del resto della provincia.

Soltanto nel corso del XX secolo il paese ha visto un sostanziale cambiamento della vita lavorativa: all’agricoltura sono subentrati l’industria ed il terziario, relegando il lavoro nei campi a parte minoritaria.

Monumenti e luoghi d’interesse

 

La Chiesa Parrocchiale

Il paese presenta un grande quantità di cascine in aperta campagna (su tutte la cascina Casaleggi) che stanno a ricordare l’anima rurale del borgo, nelle quali sono ancora presenti segni della vita di un tempo.

Si può inoltre visitare anche la chiesa parrocchiale, dedicata ai santi Pietro e Paolo. Di origine antichissima (si pensa che il nucleo originario sia addirittura antecedente l’anno 1000) è stata più volte ristrutturata, ma conserva ancora parte delle caratteristiche con cui venne edificata.

Monumenti e luoghi di interesse

Il paese presenta un grande quantità di cascine in aperta campagna (tra cui la cascina Bigliarda, la cascina Fada, lacascina Corsa, che stanno a ricordare l’anima rurale del borgo, nelle quali sono ancora presenti segni della vita di un tempo.

Il centro storico del borgo, anticamente sede delle mura e del fossato difensivo della città, presenta oggi solo una traccia dell’antico fortilizio, in corrispondenza dell’edificio noto come il Palazzo, che si affaccia sulla piazza principale. La piazza ospita anche la chiesa parrocchiale, dedicata ai santi Gervasio e Protasio. Costruita nel 1750 in luogo di un precedente edificio di culto, conserva affreschi di buona fattura, tra i quali spiccano la Trinità in gloria e i Santi Pietro e Paolo e la Fede, di Vincenzo Angelo Orelli e la Vergine in trono col Bambino ed i Santi Luigi Gonzaga e Stanislao Kostka di Francesco Capella.

All’interno del centro storico sono inoltre collocate numerose corti rustiche antiche; sono degne di nota la corte di Palazzo Grataroli e lo Stallo della Misericordia, dalla notevole architettura tardo-quattrocentesca, oggi sede della biblioteca cittadina.

Nel territorio comunale, in direzione di Romano di Lombardia, sorge anche l’ex Convento dei Neveri, sorto nello stesso luogo dell’antico insediamento romano di Vicus Aberga. Antica sede dell’ordine dei Carmelitani è dotato di un bel chiostro.

Popolazione Residente
722 (M 361, F 361)
Densità per Kmq: 89,8
Superficie: 8,04 Kmq
Codici
CAP 24040
Telefonico Prefisso 0363
Codice Istat 016019
Codice Catastale A631
Informazioni
Denominazione Abitanti barbatesi
Santo Patrono SS. Pietro e Paolo
Festa Patronale 29 giugno
Etimologia (origine del nome)
Attestato come Barbada è di origine incerta. Potrebbe derivare da un nome di persona medioevale Barbato oppure derivare dal nome di un luogo toscano: Barbata o Barbatole, per i quali si richiama l’italiano barba (radice, pianta con radici), per estensione “luogo a radici”.
Comuni Confinanti
AntegnateCovoFontanellaIsso, Camisano (CR), Casaletto di Sopra (CR)

 

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO del Comune

 

  Mattina Pomeriggio
Lunedì 09,00-12,30 Chiuso
Martedì 09,00-12,30 Chiuso
Mercoledì 09,00-12,30 16,00-17,00
Giovedì Chiuso Chiuso
Venerdì 09,00-12,30 Chiuso
Sabato Chiuso Chiuso

 

Orari di ricevimento 

  Giorno Orari
Polizia Locale Mercoledi 10.00 – 11.00

Responsabile Settore Tecnico
Arch.Manuela Vecera

Su Appuntamento  

Assistente Sociale
Dott.ssa Beatrice Clerici

Mercoledi 16,00-17,00
Servizio CGIL

Gioedi

1° e 3° del mese

09.00 – 10.00

 

Orari di ricevimento sindaco ed assessori (solo SU APPUNTAMENTO)  

    Giorno Orari
Trapattoni Vincenzo Sindaco  Mercoledi 13.30 – 16.30

Trapattoni Gianfranco

Vice Sindaco e Assessore al Bilancio, Finanza e Tributi Giovedi 13.30 – 15.00 

Arrigotti Santina

Assessore al Territorio, Urbanistica, Lavori Pubblici, Edilizia Privata e Viabilità Sabato il 1° e 3° del mese 09,00-11,00

Per Appuntamenti : contattare l’Ufficio Segreteria – al numero 0363/914071 (interno 1) oppure all’indirizzo email : barbata@comune.barbata.bg.it

 

Orari Ufficio di Polizia Locale 

  Orari di ricevimento al pubblico
Barbata

Mercoledi, dalle ore 10:00 alle ore 11:00

Fontanella

Lunedi, Giovedi e Sabato dalle 10:30 alle 12:00

 

  Recapiti Telefonici
Ufficio Sede Fontanella

Tel.  0363 907465

Fax. 0363 907465

Pattuglia

Cell. 348 3994071

Numeri utili GENERALI

Carabinieri

112

Polizia Stradale

035.276.300

Polizia di Stato

113

Polizia Locale (centrale operativa) 

035.399.559

Vigili del Fuoco

115

Protezione Civile

035.399.399

Guardia di Finanza

117

Chiamata urgente su n° occupato 

4197

Corpo Forestale

1515

Pronto intervento ASM

800.014.929

Emergenza Sanitaria

118

Guasti fognature, acqua e gas   

035.216.162

Guardia medica

035.455.51.11

Enel (guasti luce) 

803.500

ATB     

035.236.026

Radio Taxi       

035.451.90.90

Comuni Confinanti

Pubblicato in Bassa Pianura Bergamasca, Pianura Bergamasca e PROVINCIA BERGAMO

SPONSOR di Barbata – Vuoi sostenere la pagina del tuo comune?

INFORMAZIONI

Attività BarbataNegozi BarbataAziende BarbataServizi BarbataLocali BarbataRistoranti BarbataPizzerie BarbataItinerari BarbataPaese BarbataComune BarbataDove andare BarbataInformazioni BarbataNotizie Barbata Info Barbata Storia BarbataPersonaggi Barbata Numeri Utili Barbata Curiosità Barbata Popolazione Barbata Frazioni Barbata Vivere Barbata Informazioni Turistiche Barbata Barbata Comune Barbata Informazioni Barbata Paese Barbata Fotografie Immagini BarbataBarbata FotografieFoto BarbataEventi BarbataScuole BarbataAssociazioni BarbataHotel BarbataDove Dormire BarbataOggi BarbataDove Mangiare Barbata