Comune di Castelli Calepio – Informazioni Paese e Turismo

ARTICOLI Castelli Calepio  ITINERARI  Castelli Calepio  EVENTI  Castelli Calepio NEGOZI Castelli Calepio  MANGIARE  Castelli Calepio  DORMIRE  Castelli Calepio  LOCALI  Castelli Calepio SERVIZI  Castelli Calepio AZIENDE Castelli Calepio CASE  Castelli Calepio SCUOLE  Castelli Calepio ASSOCIAZIONI  Castelli Calepio ARTISTI Castelli Calepio  WEB CAM Castelli Calepio  VIDEO  Castelli Calepio

 

CENNI STORICI:

l primo nucleo abitato di Calepio era conosciuto sicuramente già al tempo dei Romani e risalgono all’Alto Medioevo, precisamente nel periodo carolingio, i primi documenti con riferimenti ad un Vico Castro Calepio e a Taliuno, dove, sempre in questo periodo vennero costruiti i due castelli: quello di Tagliuno dai conti Marenzi e quello di Calepio dai conti omonimi.

Il toponimo di Castelli Calepio è relativamente recente, risale infatti al 1927, anno in cui ci fu l’accorpamento dei paesi di Tagliuno e Calepio con le frazioni in un unico comune. Di lontanissima origine è invece il nome antico, sembra che il nome Calepio derivi dal greco Kalon (bello, buono) ed èpion, interpretato come terra del buon vino.

Il vecchio borgo medievale di Calepio è dominato dal castello originariamente costruito intorno all’anno 1000 dai feudatari del posto che dall’anno 1240 iniziarono a chiamarsi Conti di Calepio. Il castello venne poi ricostruito nel 1430 e vide le gesta del condottiero Trussardo da Calepio che, nella guerra tra i milanesi e i veneziani, scelse di allearsi con laRepubblica di Venezia sconfiggendo le truppe Viscontee. L’appoggio a Venezia fece guadagnare alla casata il decreto ducale del feudo su tutta la valle, rinnovato poi con un altro decreto nel 1662. Un famoso discendente di Trussardo fuAmbrogio da Calepio che elaborò il primo dizionario multilingue detto appunto “Calepino” del 1502.

Un altro personaggio storico da ricordare è il cantante lirico di Tagliuno Ignazio Marini coetaneo di Giuseppe Verdi e molto stimato dal compositore che lo volle come interprete di molte sue opere.

Popolazione Residente
10.377 (M 5.211, F 5.166)
Densità per Kmq: 1.047,1
Superficie: 9,91 Kmq
Codici
CAP 24060
Telefonico Prefisso 035
Codice Istat 016062
Codice Catastale C079
Informazioni
Denominazione Abitanti castellesi
Santo Patrono Madonna delle Vigne
Festa Patronale secondo lunedì dopo Pasqua
Etimologia (origine del nome)
Attestato con il nome di Castrum Calepium o Calipium, potrebbe derivare dal nome romano di famiglia Calepius o Callepius. La prima parte è di origine e significato evidenti ed allude, probabilmente, a costruzioni successive.
Il Comune di Castelli Calepio fa parte di:
 Parco dell’Oglio Nord
 Associazione Nazionale Città del Vino
Località e Frazioni di Castelli Calepio
Tagliuno, Calepio, Cividino, Quintano
Comuni Confinanti
Capriolo (BS), Credaro, Gandosso, Grumello del Monte, Palazzolo sull’Oglio (BS)

MERCATI SETTIMANALI

Castelli Calepio Via Ferrucci Ang. Via Repubblica lunedi 27 Banchi
Castelli Calepio Via Bertoli Ang. Via Locatelli martedi 40 Banchi

Numeri utili GENERALI

Carabinieri

112

Polizia Stradale

035.276.300

Polizia di Stato

113

Polizia Locale (centrale operativa) 

035.399.559

Vigili del Fuoco

115

Protezione Civile

035.399.399

Guardia di Finanza

117

Chiamata urgente su n° occupato 

4197

Corpo Forestale

1515

Pronto intervento ASM

800.014.929

Emergenza Sanitaria

118

Guasti fognature, acqua e gas   

035.216.162

Guardia medica

035.455.51.11

Enel (guasti luce) 

803.500

ATB     

035.236.026

Radio Taxi       

035.451.90.90

Pubblicato in PROVINCIA BERGAMO e Val Calepio